Poesie di Gloria Salvi

 

Acquarello

Adagiata fra lo spazio e il tempo 

lasci stemperare le tue paure come un acquarello.

Cedendo sensazioni e sentimenti a un foglio bianco,

lasciando diluire i colori nell’acqua della tua anima.

Il dolore si impadronisce del tuo essere.

La tristezza ti stringe e, ti assale come nebbia e non  senti più l’armonia, 

la bellezza dell’aria, la forza della vita, il bene di chi ti ama.

Tu bellissima Gardenia, muori di melanconia.

Amare 

Amare, vuol dire mettere

la linfa della vita nel nostro destino.

Costruire un veliero per portare il pensiero

al di là dei confini della mente.

Un gesto, una parola, un ‘emozione

sono attimi preziosi

che svaniscono nel tempo lieve

e impercettibile di un tocco.

Il momento presente è la ricchezza

del sogno che,

noi vogliamo essere e,

riuscirà soltanto se coraggiosamente

gonfieremo le vele della nostra esistenza.

Mantenendo il cuore libero di un gabbiano in volo

e la scintilla della speranza nel futuro.

Amicizia

Paladina d’intimità

diario segreto di vita

dove rifugiandoci

deponiamo i momenti

più importanti di noi stessi.

Percorrendo strade diverse

 scatta una scintilla,

il cuore riconosce emozioni

differenti e complementari

che incrociano la stessa meta.

L’amico/a desiderio di affidare,

il nostro essere uomo/ donna

o viceversa

 a qualcuno che  ci comprende,

ci ama, ci incoraggia.

Estasiandosi dei nostri momenti felici

o standoci idealmente

accanto nei momenti di Dolore.

Non dimentichiamo:

l’amicizia può tradire e allora,

 il sogno crolla.

Ma noi siamo fatti di azzurro

di raggi di sole allora

ci rialzeremo e più forti

riprenderemo il cammino.

Attesa

Aspetti un sorriso ma,

la fretta domina tutto.

Non c' è tempo per gustare

un attimo tranquillo

che scaldi il cuore.

Il lavoro attende,

non importa se dentro

la voce urla di dolore.

Ricominciare sempre,

amare con le lacrime

che scavano solchi come

nastri d' autostrada.

Eppure sei così bella

in questa assurda fragilità,

forte come l' acciaio

sotto le sembianze delicate

di una foglia al vento.

Ma tu sei fatta per la gioia

e, la vita un giorno

si prenderà la sua rivincita.

Delusione

La delusione,

è un sottile velo

 dell’anima che

 non lascia trasparire

 il colore. Spacca il cuore

 e per un attimo lunghissimo

  toglie respiro alla vita.

   Solo il tempo toglie quel

   Sottile velo di dolore ma,

    il cuore porterà in sé un segno indelebile.

Dio

Dio, che vivi sotto una cupola di azzurro terso.

Tu solo puoi questo stupefacente miracolo.

La terra vuole rugiada per dissetare corolle vellutate e dipinte dal tuo tocco sapiente.

Vuole il sole:  per  un raccolto biondo di spighe e, di turgidi grappoli d’uva, la luna: per regalare alla notte una magia d’argento.

E in questo paradiso l’uomo vuole l’amore e, colmare lo spirito di bellezza e poesia.

Fanciulla

Il tuo corpo di fanciulla, fresco come la rugiada lieve del mattino attende,

 impaziente  di varcare la soglia misteriosa dell’essere donna.

Giardino odoroso di mille fragranze.

Qualcuno varcherà la purezza del tuo cuore. Si prenderà cura di te ed entrambi sarete

Schiavi o liberi l’uno dell’altra. In una tenerezza infinita, avvolgerete il vostro amore

In un manto di rose fragranti.

Fiore esposto al vento

Della vita.

Desiderosa

Di   amare,

Capire, e

Donare.

Sii capace

Di sognare

Lasciandoti

Trasportare

Dalla gioia di vivere

Fiori di Marzo

~ Primavera ~

A marzo fai capolino fra vento e nuvole.

All’uscita della scuola i ragazzi si fermano a crocchie come le api sui fiori,  forse sognando verdi colline e giardini immensi trovano un angolino per raccontarsi il loro amore.

Un piccolo dolce bacio furtivo, si lasciano per rivedersi dopo poche ore lontano da occhi indiscreti.

Hanno per amica la notte che magicamente li protegge e avvolge con intense fragranze trasportate dal vento inconsapevole, complice dei loro sogni.

Tutto di lei è qualcosa di speciale. Eleganza, semplicità, e grazia. Dolcemente si tengono per mano non esiste niente e nessuno.

Soltanto il Paradiso.

La Rondine

Passeggi tra i prati leggera,

come in volo vestita di veli stampati di fiori. Mescolando il tuo profumo all’odore del traffico diventato grigio cemento.

Sul tuo vestito di fiori trasparenti

nell’abbaglio del sole si posa una farfalla.

Come te va cercando, il suo giardino incantato.

Per trovare refrigerio all’acqua di un piccola

cascata dove, accanto vi sia una pianta di rose selvatiche e, l’odore dell’erba bagnata.

Creatura unica solo un nome racchiude tutta la tua sensualità…….

Donna

L’altro nome dell’amore

Sento la mia anima aprirsi,

al solo pensiero del tuo arrivo

anche le cose che mi circondano

ogni giorno prendono vita e hanno i

contorni caldi dell’accoglienza.

L’ amicizia è l’attimo irripetibile

Dell’incontro, del parlare, dell’ascolto.

Pezzetti di vita scambiati, vissuti, donati.

L’altro nome dell’amore.

L'Angelo dell' Annuncio

Con un battito d’ali, simile ad vento impetuoso avvolto di luce.

Arrivasti nella casa di una giovane fanciulla e  profetico messaggero.

Le dicesti: “ sarai madre del figlio di Dio”.

 Lo stupore le inondò il cuore. La natura ebbe un guizzo trionfante.

Da lontano il sole indugiava nel tramonto come fosse in attesa coi suoi

Bagliori rossi  accarezzava i le strade aride e dorate.

Della piccola città di Bethlem che fra le sue mura  avrebbe accolto

L’amore fattosi uomo.

Leggerezza

Solo l’anima femminile sa di leggerezza,

di mistero.

Essa si nutre di bellezza che traspare

Da tutto il suo essere fluttuante fra il sogno e la realtà.

Lui può renderla preziosa con un solo sguardo.

L’emozione prende forma, in un attimo interminabile il cuore si ferma.

La felicità imprigiona la mente in un vorticoso giro di walzer.

Lia

sguardo libero e fiero.

 penetrante e sicuro.

Nei tuoi occhi azzurro Dorato

I raggi del sole riflettono, come

Specchio nell’acqua purissima.

L’abito giallo accarezzato dal vento

Si alza in un giro di ruota.

Pelle chiara in un ovale cammeo

Incorniciato da riccioli neri.

Corri incontro al domani vivendo

L’amore.

Lucio Battisti

~ Emozioni ~

Palpiti vibranti.

Frammenti di emozioni.

Le sensazioni di un amore

che sta per finire si posano

sullo sfondo di una natura,

descritta dagli occhi di un pittore.

Tutto l’essere viene avvolto

da un’impalpabile magia e lenisce

il dolore in una manciata di attimi

come se l’anima fosse un quadro di  Monet.

Madre

Dolce Regina Sorella.

che docilmente accogliesti

la proposta del Dio nostro

come culla, del Cristo

suo figlio

Nuovo sole del genere umano.

Portagli le suppliche

di questa debole

e sconfinata umanità.

perché un giorno,

la terra possa

diventare un

giardino di pace

dove non prevarranno

soprafazioni e guerre.

Sii tu l’aurora

di una nuova Speranza del mondo.

Malinconia

Tu scendi fitta fitta come lieve pioggia all’inizio dell’autunno con le goccioline pungi il

Cuore che vibra e aspetta  il ritorno dell’amato.

La lunga attesa spinge l’anima ad accoccolarsi dentro di sé il corpo istintivamente si adagia

Su una morbida poltrona di fronte ad un camino scoppiettante.

Breve assopimento della mente. Improvvisamente la porta si apre e lui appare in una folata di vento.

Mamma

Il mio pensiero è entrato nei tuoi occhi, sedendosi per brevi attimi accanto al tuo sguardo.

Ho visto tutto il tempo, costruire il tuo sogno, in un guizzo di luce.

Un futuro radioso che, ti rendesse orgogliosa.

Quel sogno è un po’ diverso da come lo desideravi tu!

Hai saputo coprire la sofferenza nella certezza di vedere la mia vita evolversi in qualcosa di nuovo.

 E così è stato nonostante i problemi che la disabilità mi fa incontrare sono, una Donna capace di vivere la vita con leggerezza, speranza e un po’ d’ironia.

Sei stata la stella che ha tracciato il mio sentiero nell’universo.

Notte

Sotto il tuo mantello sfavillante di stelle.

La vita prende il volto dell’umanità invisile di cartoni e coperte per ripararsi dal gelo,di

Sogni e sorrisi rimasti sospesi nello sguardo smarrito di una ferita pulsante, di speranze

Inappagate e senza futuro.

Paiette abbagliate dai fari delle macchine di uomini in cerca di un’avventura che si dissolverà alle prime luci del giorno.

Notte avvolta dal calore e della compagnia di una persona cara a cui apriamo lo scrigno dell’anima in un tenero abbadono, di gesti e confidenze.

Notte adolescente che rubi i sogni dei ragazzi nel tepore dei loro giacigli.

Chiedi al tuo creatore di vestirti d’oro e argento per baciare con la magia del tuo tocco

L’impalpabilità dell’amore.

Paesaggio

  Paesaggio che, lentamente dissolvi i colori

         Fra le ombre della sera cammino tra le viuzze, addormentate e solitarie dove una

         Lieve coltre di nebbia invita al riposo i cuori chiusi nella loro fretta portatrice di affanni dolorosi.

         Forse si dissolveranno alla luce radiosa di un nuovo giorno.     

Il sole sveglierà la Natura e così spariranno

i lividi fantasmi dell’angoscia

Primavera

Una venere botticelliana fà capolino fra il vento e i rami degli alberi, ghirlande di boccioli e,

riflessi d’oro fra i capelli.

 La vita  apre gli occhi dopo il sonno invernale è come una fanciulla che, corteggia il sole perché le accarezzi dolcemente la pelle.

Felicità di un sogno ancora lontano, che la mente elabora tra le più belle e cromatiche sfumature.

Un sussurro culla dolcemente il sonno nella frenesia quotidiana.

La terra si veste di meraviglie. attraverso di essa il Genio Divino non smette mai di rinnovare il giardino per l’umanità.

Risveglio

Con i capelli  arruffati, ti guardi allo specchio con sguardo ancora assonnato.

Colazione fumante e via!!!

Il risveglio è il miracolo della vita, l’incontro con la luce, i colori la natura.

La magia  si schiude nel giorno, nel calore dei raggi del sole e in un delicato

Profumo nell’aria.

Arrivi vestita di allegria pronta a costruire  un domani radioso.

Il mondo si posa sulle tue mani e tu tocchi il cielo con un dito.

Sogno Proibito

Tra le braccia di Morfeo la mente riposa.

Il sogno corteggia i sentimenti.

In sella ad un cavallo bianco.

Il misterioso cavaliere ammira l’universo

A cui ha dato vita con un soffio.

Poi scompare nella scia luminosa di una

Cometa.

Spunta l’alba e poi il sole.

L’umanità riprende il suo cammino.

Ti Cerco

Ti cerco nelle immensità stellari palpitanti di vita.

Tu sei il respiro dell’universo.

Le galassie e i pianeti sussurrano il tuo nome.

All’uomo solamente hai permesso di conoscere

Le tue meraviglie e il tuo mistero.

A volte con la sola ragione egli non sa trovarti. Solo quando tutte le voci del mondo tacciono

Tacciono:

Ecco allora ti siedi accanto e lieve parli al cuore:

“ non ti lascerò mai solo.”

Tu sole

STELLA DELLA VITA

HAI DAVANTI A TE IL

MAESTRO SUPREMO

CHE CON LA SUA TAVOLOZZA

HA DIPINTO I COLORI DEL MONDO

TERRA, ARIA E ACQUA RESPIRANO

LE SPERANZE, LE GIOIE E LE FATICHE

DELL’UOMO.

MA VIVONO DEI TUOI RAGGI SCINTILLANTI

COME DIAMANTI . REGALATI DA UNA NATURA

GENEROSA E RIDENTE  AVVOLTA DAL TUO

ARDORE INFUOCATO.

 

Home

     clik ->